Seleziona una pagina
12516700_10208775567049483_1016348359_o

Luca Pagliara

Sperimento, leggo, approfondisco, ascolto, osservo. E’ cosi che si presenta Luca Pagliara, eclettico creativo che abbiamo il piacere di ospitare nella nostra consueta rubrica #iocreativo. Fondatore di The Brand identity, dinamica realtà aziendale che si occupa di comunicazione in quel di Bari, città da sempre foriera di vocazioni artistiche e creative.

Abbiamo scambiato due chiacchiere con lui ed è stato piacevole, un po’ come entrare in un nuovo mondo, fatto di colori, di svolazzi vintage, germogli creativi. Una storia di creatività e estro, di passione e lavoro, di idee e di concretezza culminata con la fondazione di “The Brand identity”, un’attività che tiene alto il nome delle start up del nostro amato sud Italia. Una attività che pone al centro l’espressione dell’identità aziendale, un aspetto centrale, delicato, per certi versi rischioso, sicuramente un aspetto cruciale nella comunicazione aziendale. E’ una vera e propria sfida che Luca ha indeciso di affrontare con grande spirito creativo. Insieme a lui, inoltre, scopriremo le nuove frontiere del social media marketing sempre più sbilanciato verso le immagini e quindi anche verso Instagram, social del quale Luca è appassionato! Insomma, tanta, tantissima curiosità! Noi ci tacciamo! Adesso la parola passa a lui!

 

Schermata 2016-03-21 alle 11.20.36

http://www.thebrandidentity.it/

Creativity Portal: Ciao Luca, è un piacere averti fra noi. La prima domanda, come da format riguarda la sfera più personale. Chi è Luca Pagliara per Luca Pagliara?

The Brand identity: Ciao ragazzi, prima di tutto volevo ringraziare Creativity Portal per lo spazio e il tempo dedicatomi. Per me è un grande onore essere in questa rubrica. Luca Pagliara per me è un ragazzo di Bari cresciuto con il sole negli occhi e l’amore per la propria terra. Faccio della comunicazione il mio lavoro, la mia passione, il mio modo di essere: Graphic designer, collezionatore compulsivo di oggetti di modernariato e instancabile instagramer;

 

foto01

Creativity Portal: E noi, imperterriti, rimaniamo ancora sul “personale”. La tua passione per la comunicazione che dici di aver fatto diventare il tuo lavoro. Il tuo coraggio per aver avviato una attività in proprio. La tua curiosità nella riscoperta del gusto vintage, un’attitudine vera e propria. Passione, coraggio e curiosità appunto. Parlaci di tutto ciò, parlaci di te e delle tue qualità in questo senso.

The Brand identity: Intraprendere la vita del freelance non è facile, è una decisione molto importante che porta con sè un grosso carico di responsabilità, ma credo che il vero valore della conoscenza sia la condivisione. Imparo e sento l’esigenza di condividere questo sapere con gli altri, sono fermamente convinto che la completezza professionale si ottenga tramite un “coworking sociale”, guai a chiudersi nei propri processi senza mai interrogarsi se sono giusti o meno. Il Vintage è per me uno strumento di evasione, i colori sulle scatole di latta erano così empatici da comunicare al cliente molto più riguardo un prodotto, era uno stile di vita o meglio una proiezione. Adoro quelle cromie e quelle atmosfere e cerco sempre di reintrodurle nei nuovi processi di comunicazione di The Brand Identity.

 

 

 

Pantone Apulian Food

Creativity Portal: Dici di te: “Adoro rispettare le deadline, gestire progetti e curarli nei minimi dettagli.“ Questo approccio dona al tuo profilo quel pizzico di concretezza che, solitamente, mette sulla giusta strada. Talvolta molti creativi, pur bravissimi, mancano proprio di concretezza e disciplina, altri molto disciplinati, al contrario, mancano di creatività. Nel tuo caso, il tuo profilo sembra essere in perfetto equilibrio. Ecco, se dovessi spendere qualche parola sul tuo approccio al lavoro cosa ci potresti dire?

The Brand identity: Sono un consulente dinamico e affidabile. Faccio della trasparenza e della professionalità un mio grande cavallo di battaglia. Mi piace guidare i clienti attraverso le varie fasi della progettazione cercando di interpretare al meglio le loro richieste. Inoltre, grazie ad un network di collaboratori riesco a mettere a disposizione delle aziende tutte le competenze necessarie per una strategia comunicativa completa ma soprattutto creativa.

 

 

foto02Creativity Portal: Diverse sono le esperienze prima di fondare The Brand Identity. Dove hai lavorato? E quali sono state le tue esperienze e le tue mansioni?

The Brand identity: A pochi mesi dal diploma ero già in un ufficio tra bozze e scadenze. Ho iniziato subito la vita in agenzia ricoprendo diverse mansioni in diverse realtà, dalla prestampa al web design. Tutto ciò mi ha dato l’opportunità di sviluppare un know-how crossmediale che oggi è alla base del mio lavoro. Sono particolarmente legato all’agenzia di comunicazione “Pooya”, una vera factory creativa che mi ha portato ad amare il mio lavoro con i suoi pregi e difetti, una seconda casa che ha un posto speciale nella mia valigia dei ricordi.

 

 

 

foto03

Creativity Portal: …E poi, appunto, la “folle” idea di avviare una attività professionale in un momento come questo, certo non facile per via della crisi. Di che cosa si occupa “The Brand Identity”?

The Brand identity: The Brand Identity è la professionalità di un’agenzia di comunicazione abbinata alla flessibilità del mondo freelance. Cerco di creare una buona brand image attraverso la quale proiettare i valori aziendali dei miei clienti, individuando le caratteristiche della loro attività, cogliendone l’essenza in forma visiva, curando tutti gli aspetti: dal logo design alla web identity con un’occhio di riguardo al mondo dei Social, in particolar modo Instagram.

 

 

 

 

foto04Creativity Portal: La comunicazione è il “tuo modo di essere”, sei un Graphic Designer e hai arricchito le competenze verso il web marketing ed in particolare il social media marketing. Questo fa di te un creativo moderno, versatile. In particolare hai delle competenze specifiche su Instagram. Vuoi parlarcene? Quali sono le opportunità?

The Brand identity: Con più di 400 milioni di user ogni mese in tutto il mondo, di cui 9 milioni in Italia, e con una community che condivide più di 80 milioni di foto e video ogni giorno, Instragram è diventato il social network in cui tutti vogliono essere presenti. Ed è, quindi, per le aziende la vetrina ideale per il proprio business. Gli smartphone e i social media hanno aperto nuove strade per la brand identity che non devono essere sottovalutate. Oggi è indispensabile pubblicare contenuti di qualità su Instagram tanto quanto curare il packaging di nuovo prodotto in fase di lancio.

 

 

 

 

Scattarella

Creativity Portal: Ci sono clienti che hanno capito le potenzialità di questo Social e collaborano con te per ottenere risultati?

The Brand identity: Ci sono diverse realtà che ormai hanno capito le enormi potenzialità di Instagram. Ad esempio, The Brand Identity ha realizzato uno shooting per la nuova creazione di Nicola Scattarella, una bellissima realtà nel panorama dell’oreficeria barese: si tratta di scatti che comunicano in formato 1:1 ed in modo differente l’anima delle sue creazioni dedicate alla Puglia. Nicola ha scelto un servizio di mobile photography perchè crede nelle grandi potenzialità di questo strumento, nel mondo social e nella comunicazione tramite le immagini.

 

 

 

foto05Creativity Portal: Abbiamo dato un’occhiata ai tuoi profili Instagram: @mapa_visualemotion e @half_and_half_project, ci sono piaciuti molto. Parlaci di questi lavori e di qualche aneddoto!

The Brand identity: Mapa nasce come un visual container, volevamo creare un profilo che riuscisse ad unire la nostra passione per la mobile photography e quella per il vintage. Uso il plurale per un motivo ben preciso: MaPa è l’acronimo del mio cognome e quello della mia ragazza. Siamo una coppia che si è riscoperta Igers e Pickers allo stesso tempo. La Tag line di MaPa, che con il passare del tempo è diventato quasi il marchio di fabbrica della nostra coppia, è: #visualemotion, questo la dice lunga sulla forza emotiva che cerchiamo di dare alle nostre foto.

Half and Half project invece è un progetto di mobile photography il cui elemento chiave in ogni scatto è la divisione del piano in due distinte metà. Le due metà si completano per somiglianza, contrasto o per semplice gusto estetico e si possono differenziare tra di loro per i materiali, i colori o la profondità di campo.

Da quando è stato lanciato l’hashtag #halfandhalfproject più di 4000 fotografie sono state raccolte nel feed, a dimostrazione di come la sua carica artistica abbia ispirato e appassionato igers di tutto il mondo.

Entrambi i profili sono facilmente reperibili sui social con una community molto attiva su Instagram.

 

 

Schermata 2016-03-21 alle 11.41.49

Creativity Portal: Un sito bello, fresco, semplice e con uno stile comunicativo non convenzionale e molto creativo. Pur con questi ingredienti hai impresso al sito un posizionamento ben delineato. La mongolfiera, il volo, una sensazione di libertà. Valori importanti nella espressione di corporate identity. Parlaci del tuo selfbranding. Come è nasce l’idea?

The Brand identity: La mongolfiera è un aeromobile che utilizza aria calda, più leggera di quella circostante, per ottenere una spinta verso l’alto. La spinta che serve ad ogni azienda per puntare in alto è una giusta comunicazione. Ho immaginato di portare i miei clienti in giro per il mondo della comunicazione, volando in alto!

 

 

 

foto06Creativity Portal: L’ultima domanda, come sempre, la dedichiamo al futuro. Obiettivi, aspirazioni, prossime conquiste e idee. Cosa bolle in pentola in casa “The brand identity”?

The Brand identity: Sono un ragazzo di 26 anni, e non amo i proclami, come tutti i giovani di oggi ho tanti sogni nel cassetto ed alcuni pian piano si stanno realizzando. L’impegno, la voglia di migliorarsi con il lavoro e la voglia di fare sono a mio parere le uniche discriminanti per ottenere successo. Io continuerò con questo percorso, in salita, tortuoso, ma tanto affascinante.

 

 

Creativity Portal: Abbiamo conosciuto un grande creativo oggi. Luca è la sintesi tra pragmatismo e creatività, e con le sue idee precise e chiare si candida come una delle realtà più promettenti tra le giovani attività aziendali italiane. Non possiamo che chiudere questa intervista con l’augurio, caro Luca, a essere sempre cosi: curioso, appassionato, coraggioso!

La redazione.

 

Luca Pagliara

Nato a Bari il 9 / 9 / 1989.
Super Vintage, Instagram addicted.

Sperimento,
leggo,
approfondisco,
ascolto,
osservo.

Faccio della comunicazione il mio lavoro,
la mia passione, il mio modo di essere.

Adoro rispettare le deadline,
gestire progetti e curarli nei minimi dettagli.

Credo che il vero valore della
conoscenza sia la condivisione,
imparo e sento l’esigenza di condividere
questo sapere con gli altri.

behance-logo-grey

The Brand identity Web site

Graphic Designer // Instagram Marketer

Gallery Lavori

Qui in basso una breve gallery dei lavori di Luca Pagliara – The Brand Identity.

Please follow and like us:

Condividi!